Archivio della categoria: Interventi Protesici-Chirurgici

Denti fissi in poche ore con il carico immediato

implantologia carico immediato

Il carico immediato è l’unica tecnica di implantologia che permette ad un paziente senza denti di ottenere denti fissi in poche ore grazie all’intervento di un dentista.

Tramite tale tecnica il paziente si recherà dal dentista solo per effettuare l’intervento ed uscirà dallo studio con una protesi fissa, unendo così tutte le sedute in un unica operazione, questo metodo è vantaggioso sia per il paziente che per il medico; per il paziente è vantaggioso poichè facendo un unica seduta si sottopone ad anestesia e a somministrazioni di farmaci una volta soltanto, per il dentista invece risulta vantaggioso poichè il paziente è psicologicamente più sicuro se sa di uscire dallo studio con i denti e non di doversi trovare in imbarazzo in nessuna situazione.

L’ implantologia a carico immediato non è indicata per tutti i pazienti, ma deve esserci un quantitativo osseo minimo e le condizioni di salute devono essere stabili. Nel caso in cui non aveste osso a sufficienza non preoccupatevi, la maggior parte delle volte si può effettuare un innesto osseo, se invece soffrite di condizioni di salute non stabili dovrete consultarvi con il dentista per verificare se potete sopportare tale tipo di intervento.

Andiamo ora a descrivere le varie fasi del carico immediato:

Dopo le prime visite e dopo aver fissato la data dell’intervento il dentista prescrive al paziente dei medicinali da assumere per arrivare in condizioni ideali per l’intervento.

L’intervento dura circa 2 ore, nelle quali vengono posizionati i 4 o 6 impianti sui quali si ancorerà la protesi, nel frattempo vengono prese le impronte che saranno consegnate all’odontotecnico per la realizzazione della protesi.

Il paziente viene fatto tornare nel pomeriggio, quando gli verrà consegnata la protesi fissa provvisoria, con la quale potrà mangiare cibi morbidi e non troppo caldi ne troppo freddi.

Dopo circa due settimane viene fissato un’appuntamento per la rimozione dei punti di sutura e per un controllo generale della protesi.

Dopo circa 5 mesi, tempo necessario perchè gli impianti si osteointegrino perfettamente, il dentista si occuperà di consegnare la protesi definitiva in resina o ceramica.

Rialzo di seno mascellare, cos’è?

Nello studio del dott. Sancarlo, dentista di torino, spesso per un intervento di implantologia una delle voci inserite nel piano di cura è il rialzo di seno mascellare, detto anche sinus lift.

Il rialzo di seno serve a utilizzare una quantità di osso, laddove non disponibile, in una parte della bocca dove verranno inseriti gli impianti; In parole povere se occorre inserire un impianto in una zona dove non è presenta abbastanza osso, una quantità di osso, spesso di animale demineralizzato, viene inserito per permettere l’ancoraggio agli impianti.

Il seno mascellare è quella zona cava che va dalla mascella superiore al naso, questa zona è sempre utilizzata per l’ancoraggio degli impianti, per questo è così importante la presenza di un determinato spessore osseo.

Principalmente vengono usati dai dentisti il grande ed il piccolo rialzo di seno mascellare; il primo tipo di rialzo viene effettuato quando lo spessore a disposizione del paziente è troppo ridotto per ospitare gli impianti, solitamente meno di 3mm; viene quindi sollevata la membrana che protegge questa cavità e viene inserito un osso sintetico che servirà a stimolare la creazione di cellule ossee proprie del paziente, permettendo in questo modo un fissaggio perfetto.

rialzo di seno mascellare

rialzo di seno mascellare

Il piccolo rialzo viene fatto molto di rado, (specialmente dai dentisti nella zona di torino, dove pare abbiano più pazienti con poca quantità ossea) in quanto è più probabile che la quantità di osso sia inferiore di parecchio.

Prima di ancorare un impianto all’ osso sintetico occorre attendere il tempo necessario per stimolare altre cellule ossee, il tempo varia dai 6 ai 9 mesi prima di potrevi ancorare degli impianti.

Il successo di questo metodo è lo stesso di un normale intervento di implantologia, tale sistema richiede un’esperienza non indifferente, per permettere al paziente un intervento senza errori e un tempo di guarigioni il più breve possibile.

Implantologia Torino

L’ implantologia di Torino è senz’ombra di dubbio una delle più avanzate tecnologicamente di tutto il Piemonte; i pazienti che si recano da un dentista di torino e decidono di effettuare un’intervento implantologico sono davvero numerosi, e in percentuale abbastanza alta provengono da tutte le parti del Piemonte e alcuni arrivano anche da altre regioni.

Le cause di questo fenomeno sono semplicemente ricostruibili: l’alta competenza dimostrata dai medici Torinesi e la loro professionalità li rendono meta ambita da parte di tutti quei pazienti che necessitano di un dentista specializzato in Implantologia.

Tra i medici che abbiamo analizzato nel Torinese, il centro implantologico del Dentista Dott. Sancarlo, si è distinto per un’eccellente rapporto qualità/prezzo, ed una competenza e professionalità di alti livelli; la prima impressione che si ha incontrando il dottore è che il rapporto con il paziente sia mirato a garantire a quest’ultimo un lavoro esteticamente e funzionalmente perfetto; gli esami richiesti sono specifici e vengono analizzati  a fondo per comprendere se il paziente che si sottopone ad un intervento di implantologia nello studio di Torino è idoneo a tale trattamento.

Il centro implantologico del Medico Dentista Dott. Sancarlo è in corso Matteotti 36 a Torino, e le visite sono effettuate solo su appuntamento Telefonico: chiamando gratuitamente il numero verde 02 48731544, si viene messi in contatto con la segreteria, che provvederà a trovare l’appuntamento nei giorni e negli orari più disponibili e comodi pe ril paziente.

Le tecniche implantologiche usate nel centro sono le più tecnologiche e le meno invasive per il paziente, viene utilizzato difatti la tecnica di implantologia a carico immediato, all on 4 oppure all on 6, che permettono al paziente di effettuare in giornata l’intervento e di avere la protesi già al pomeriggio o al mattino seguente.

Le visite e gli interventi implantologici nello centro implantologico di Torino vengono eseguite dal Dott. Sancarlo, che possiede un’esperienza di più di 20 anni di implantologia attestata da certificati e corsi specializzati, ottenuti in tutta Europa e negli Stati Uniti.

Sevolete prenotare una visita di implantologia al centro implantologico di torino chiamate subito gratuitamente il numero verde 02 48731544.

Impianti dentali

Gli impianti dentali sono radici artificiali in titanio, materiale biocompatibile che ad oggi ha fornito le migliori prestazioni, che vengono impiantate nell’osso del paziente per sostituire un dente mancante. Gli impianti sono di forma conica o cilindrica e hanno  lunghezza  e diametro  variabili, e sono utilizzati per  sostituire un dente singolo, più o tutti i denti con protesi fisse o per stabilizzare protesi mobili.

Gli impianti a carico differito sono formati dalla vite endossea, dal moncone e dalla vite di connessione che blocca ilo moncone alla vite endossea.. Analizziamo ora queste parti:

– La vite endossea serve a penetrare e ad ancorarsi saldamente nell’osso;

– Il moncone è la parte che viene connessa all’impianto una volta che sia dissepolto, trascorso il periodo di guarigione dell’osso, e che emergerà dalla gengiva e su cui verrà fissata la corona artificiale (capsula) o più corone artificiali ( ponte). Le protesi oggi vengo no ormai sempre realizzate in materiali altamente estetici.

Gli impianti odierni sono spesso garantiti dallo stesso dentista che ha effettuato il lavoro per 5-10 anni dall’intervento, non bisogna però pensare che qualcuno possa garantire il successo dell’intervento. Un intervento implantologico è un interevento chirurgico e come tale riconosce indicazioni, controindicazioni, complicanze e possibilità di fallimento. Dunque se qualcuno garantisce un intervento implantologico sarà bene chiedergli cosa esattamente garantisce perchè nessuno può garantire il successo di un intervento chirurgico. Si può invece dire che questi interventi godono di altissime percentuali di successo superiori al 95% . Ricordate però che gli impianti ben curati da parte dei pazienti risultano durare per tutta la vita; gli impianti sono innestabili a tutti, non c’è un limite di età, possono essere utilizzati con pazienti fumatori e con pazienti con malattie particolari, per tutti i dettagli chiedete al vostro medico di fiducia e ricordate di indicargli precisamente tutti i disturbi cui siete affetti.

Le percentuali di successo di un impianto sono vicine al 100% in condizioni anatomiche ottimali ormai, e le possibilità di fallimento degli impianti sono davvero remote, e sovente accadono per una mancata applicazione delle istruzioni fornite dal dentista.

Se siete intimoriti da tale pratica ricordatevi che gli interventi sono sempre effettuati in anestesia locale e talvolta in sedazione cosciente, quindi non sentirete alcun male durante la seduta implantologica; i postumi dell’intervento li avrete nella maggior parte dei casi ma non sono nulla di preoccupante, si tratta di lividi più o meno marcati sul viso, ma sono solo condizioni momentanee dovute al normale intervento d’implantologia con apertura di lembo degli impianti a carico differito. Nel caso l’implantologo proceda senza tagliare la gengiva, come avviene quasi sempre con gli impianti italiani, queste reazioni ovviamente mancheranno.

Il prezzo di un impianto con moncone e corona parte dai 1000€ e può arrivare anche ai 3500€, ricordate che il prezzo non è sempre solo dato dalla qualità degli impianti utilizzati dal chirurgo a cui vi siete rivolti, ma anche dal tipo di servizio correlato agli interventi, come la garanzia di procedure per la tutela del paziente dalle infezioni crociate; il dentista non si deve limitare a cambiarvi bicchiere ed aspirasaliva, per ogni intervento seppur semplice come può essere anche un’otturazione, la garanzia di sterilità è data solamente  se per ogni paziente si utilizzano strumenti e materiali unicamente per quel paziente , con la rotazione continua degli strumenti, il cambio dei trapani e delle siringhe per l’aria, non fermatevi a guardare solo se il medico indossa guanti puliti. I guanti sono una tutela più per il dentista che per voi pazienti. E purtroppo spesso  oggi il mantenimento di alti  parametri di igiene ha  un costo che pochi studi riescono ancora a sopportare ed è spesso una delle prime voci in bilancio ad essere tagliata, poiché si abbattono i costi senza che il paziente possa accorgersi della differenza. Naturalmente il prezzo è dato anche dall’esperienza dell’operatore, dall’ubicazione della struttura e dal numero di personale  che lavora nella struttura.

Frequentemente Centri importanti e conosciuti garantiscono un miglior servizio e non sempre un prezzo più elevato, poiché i costi della struttura vengono ripartiti  su di una più amplia clientela.

Non lasciatevi quindi bloccare dal prezzo, ma cercate anche online il dentista con il rapporto qualità-prezzo migliore per non spendere cifre astronomiche e per trovare soprattutto la qualità del servizio offerto.

Ponti Dentali

Nel caso in cui vi mancassero alcuni denti il vostro dentista vi consiglierà la sostituzione di tali denti o con degli impianti dentali o con una più economica  protesi, chiamata ponte. La sostituzione di uno o più denti mancanti è fondamentale per evitare disallineamenti in grado di arrecare ulteriori problemi.

Esistono molteplici tipi di ponti dentali, ma in assenza di un supporto implantologico i ponti sono ancorati ai denti adiacenti. Il ponte più tecnologico usato dai dentisti è il ponte denominato Maryland.

Il ponte Maryland viene sostenuto dai denti adiacenti nella parte posteriore in modo tale da risultare totalmente estetico; questo ponte viene posizionato senza dover limare  i denti adiacenti.

Il Maryland è formato da corone sostitutive dei denti naturali incollate tra loro, ed è tanto resistente quanto lo è il materiale con il quale viene incollato, tale tipo di ponte è sconsigliato nelle zone dove il carico masticatorio è intenso e tale tipo di protesi risulterebbe troppo delicata ai fini masticatori.

Durante la prima seduta il dentista prepara i denti ai quali verrà incollato il Maryland, dopo questa fase il medico prenderà un’impronta che consegnerà ad un odontotecnico; durante questa prima seduta il paziente solitamente torna a casa senza i denti mancanti che gli verranno consegnati il giorno successivo. I materiali usati sono eccellenti, si possono usare porcellane totalmente estetiche cosi come per gli impianti.

Se invece non è possibile utilizzare il ponte Maryland il dottore proporrà un ponte classico, una protesi mobile dei denti mancanti su gengiva finta.

Consigliamo a tutti i pazienti sia per ragioni estetiche, sia per ragioni funzionali l’utilizzo di ponti su impianti in tutti i casi in cui fosse possibile tale intervento.