La carie

La carie è una malattia degenerativa dei tessuti duri del dente.

La sua origine è batteriologica, e tali batteri tendono a svilupparsi  in alcune condizioni favorite dalla presenza di zuccheri all’interno della cavità orale.

Gli acidi responsabili di tale patologia sono in grado di attaccare la dentina (zona più esterna) del dente e di arrivare fino alla camera pulpare, dove sono presenti numerosi capillari sanguigni e terminazioni nervose; in caso questa situazione si dovesse presentare è necessario procedere all’eliminazione della popla dentale tramite una cura canalare.

Nel caso in cui la carie non sia ancora arrivata alla camera pulpare una semplice otturazione può bloccare il processo di sviluppo dei denti e mettere al sicuro il dente colpito.

Prevenire la carie è abbastanza semplice: occorre avere un’ottima igiene orale e recarsi dal dentista per le visite di routine almeno una volta ogni 6 mesi; inoltre i batteri responsabili della carie raggiungono il massimo nei primi 10 minuti successivi al pasto, è quindi buona norma lavarsi i denti appena finito di mangiare.

I denti più colpiti dalla carie sono solitamente i denti posteriori, poiché risultano più difficili da lavare.

In conclusione se avete un igiene orale perfetta limiterete parecchio le patologie legate ai denti e alle spiacevoli visite dal dentista. offshore centre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *