Denti fissi in poche ore con il carico immediato

implantologia carico immediato

Il carico immediato è l’unica tecnica di implantologia che permette ad un paziente senza denti di ottenere denti fissi in poche ore grazie all’intervento di un dentista.

Tramite tale tecnica il paziente si recherà dal dentista solo per effettuare l’intervento ed uscirà dallo studio con una protesi fissa, unendo così tutte le sedute in un unica operazione, questo metodo è vantaggioso sia per il paziente che per il medico; per il paziente è vantaggioso poichè facendo un unica seduta si sottopone ad anestesia e a somministrazioni di farmaci una volta soltanto, per il dentista invece risulta vantaggioso poichè il paziente è psicologicamente più sicuro se sa di uscire dallo studio con i denti e non di doversi trovare in imbarazzo in nessuna situazione.

L’ implantologia a carico immediato non è indicata per tutti i pazienti, ma deve esserci un quantitativo osseo minimo e le condizioni di salute devono essere stabili. Nel caso in cui non aveste osso a sufficienza non preoccupatevi, la maggior parte delle volte si può effettuare un innesto osseo, se invece soffrite di condizioni di salute non stabili dovrete consultarvi con il dentista per verificare se potete sopportare tale tipo di intervento.

Andiamo ora a descrivere le varie fasi del carico immediato:

Dopo le prime visite e dopo aver fissato la data dell’intervento il dentista prescrive al paziente dei medicinali da assumere per arrivare in condizioni ideali per l’intervento.

L’intervento dura circa 2 ore, nelle quali vengono posizionati i 4 o 6 impianti sui quali si ancorerà la protesi, nel frattempo vengono prese le impronte che saranno consegnate all’odontotecnico per la realizzazione della protesi.

Il paziente viene fatto tornare nel pomeriggio, quando gli verrà consegnata la protesi fissa provvisoria, con la quale potrà mangiare cibi morbidi e non troppo caldi ne troppo freddi.

Dopo circa due settimane viene fissato un’appuntamento per la rimozione dei punti di sutura e per un controllo generale della protesi.

Dopo circa 5 mesi, tempo necessario perchè gli impianti si osteointegrino perfettamente, il dentista si occuperà di consegnare la protesi definitiva in resina o ceramica.

Sbiancamento denti

sbiancamento denti

Un sorriso è la chiave per aprire molte porte, un sorriso bianco e sano è infatti uno delle prime cose che tutti guardano, amici, colleghi e partner; un sorriso dona una prima impressione, un’immagine di come si cura il proprio corpo e la propria persona, ed è un valore aggiunto su ognuno di noi; al contrario denti gialli e non curati donano un’immagine sgradevole, di persone che non si prendono cura di se stessi e che tendono ad essere sporche.

A macchiare i denti sono le nostre abitudini quotidiane, come assumere caffè, prendere thè, bastoncini di liquirizia, fumo e vino rosso, talvolta anche gli antibiotici portano macchine sullo smalto dei denti. Il fumo è il principale fattore di ingiallimento dei denti; oltre a questi fattori i denti sono bombardati da alcuni tipi di perossidi, che assorbono molta più luce rispetto all’ossigeno normale e questo processo rende scuri i denti che tendono così ad assumere il classico colore giallastro. Saranno stati gli smaglianti e bianchissimi denti delle star di Hollywood, o un cambiamento generale dei canoni di bellezza, ma sempre più persone, giovani o meno giovani si sottopongono al trattamento per lo sbiancamento dei denti.

Lo sbiancamento dei denti viene effettuato attraverso meccanismi chimici a basa di perossido di carbammine. I sistemi non professionali costa meno delle sedute dedicate allo sbiancamento dei denti da un dentista, ma sono molto meno efficaci, poichè tutte le mascherine o le strisce non aderiscono perfettamente alla dentatura di tutti, la durata dei risultati è molto meno longeva, al massimo un anno, e il tempo da dedicare allo sbiancamento è elevato e le mascherine tendono ad essere fastidiose.

Lo sbiancamento dei denti effettuato da un dentista invece viene fatto con una speciale lampada che irradia i denti di una luce particolare che provoca reazioni chimiche all’interno dello smalto dentale rendendo più bianchi i denti in pochi minuti, circa 20-30, l’effetto dura dai 2 ai 4 anni ed essendo una luce vengono colpite tutte le zone visibili della dentatura, permettendo cosi a tutti di avere denti perfettamente bianchi.

Prenotate ora uno sbiancamento dei denti dal dentista, se non sapete a chi rivolgervi i nostri studi effettuano sedute di sbiancamento per i denti professionali e con risultati assicurati!

Rimedi naturali contro il Mal di denti

Per tutti coloro che non possono recarsi da un dentista nell’ immediato, e a coloro che non sono propensi all’utilizzo di antidolorifici, mondodentista.com ha raccolto in questo articolo tutti i rimedi naturali ed i consigli per far cessare o smorzare l’insopportabile dolore del mal di denti, ricordando che l’intervento di un dentista è sempre la soluzione migliore per eliminare definitivamente tale dolore.

Tra tutti i rimedi naturali contro questo dolore il migliore è dimostrato essere l’aglio.

Aglio:
Consigliato per denti cariati
L’aglio possiede una fortissima proprietà antisettica, l’allicina, che viene rilasciata quando l’aglio viene tritato o schiacciato, quindi dopo aver tritato l’aglio, appoggiatelo sulla zona dolente, e grazie alle sue proprietà aiuterà a calmare il dolore e a combatte l’infezione. Ricordatevi di non tenere l’aglio sulla zona dolente dopo che il dolore sarà passato poiché potrebbe causare piccole bruciature dovute a lunghi periodi di contatto.

Nel caso in cui non abbiate dell’aglio nella vostra dispensa, ecco numerosi altri metodi naturali contro il mal di denti, sono in ordine di forza:

Chiodi di Garofano:
Consigliato per denti cariati
Fate bollire una tazza di acqua con una decina di chiodi di garofano, coprendo la pentola per non far evaporare importanti proprietà del chiodo, fino a quanto l’acqua non si colorerà di un naturale giallo marrone, tipico dei chiodi di garofano. Attendete che il composto sia ad una temperatura adatta per degli sciacqui, e tenetelo in bocca per alcuni minuti.

Acqua Sale e Aceto o Tintura di Propoli:
Consigliato per ascessi:
Fate una soluzione di acqua aceto e sale (o tintura di propoli) e fate degli sciacqui insistendo nella zona dolente, tali prodotti sono potenti antibatterici naturali.

Cipolla:
Consigliato per ascessi
Prendete una cipolla e tagliatela a fettine comode da strofinare, strofinate la cipolla sulla zona dolente; anche la cipolla possiede delle proprietà antisettiche ed antidolorifiche che sono di sollievo per il mal di denti.

Camomilla e crema di Aloe vera:
Consigliato per Gengiviti
La camomilla possiede famose proprietà lenitive e calmanti, che sono utilissime per calmare le infiammazioni gengivali, prendete la camomilla, anche quella delle bustine va bene, e fate degli impacchi nella zona laddove la gengiva è infiammata per qualche minuto, fino a quando il dolore non si calmerà; Stessa cosa vale per l’aloe, con le sue potenti sostanze lenitive la crema di aloe, si trova in una qualsiasi farmacia se non l’avete in casa, funzionerà altrettanto bene come lenitivo.

Salvia:
Consigliato per carie e gengiviti
La salvia possiede proprietà antiinfiammatorie, usatela a diretto contatto con la zona dolente o preparate un decotto ed effettuate con questo degli sciacqui di alcuni minuti concentrandovi sulla zona infiammata.

Foglie di cavolo:
Consigliato per gengiviti
Le foglie di cavolo possiedono proprietà che servono a ridurre il gonfiore; applicatele con degli impacchi sulla zona gonfia e cambiatele sovente, sentirete un progressivo sgonfiore della gengiva.

Vi ricordiamo che una seduta dal dentista è da preferire a questi sistemi temporanei, e se avete paura del dentista, contattate i nostri centri, sono specializzati in pazienti paurosi! ask a question

Mal di denti

Che cos’è il Mal di denti?

Il mal di denti è una sensazione di dolore acuto che si manifesta nella cavità orale e che colpisce uno o più denti.

Sovente è causato da due fattori principali: la pulpite o un’infezione apicale.

Nel caso di pulpite, il dolore si presenterà a intermittenza, con picchi di dolore alternati a momenti senza fastidio; tale tipo di infiammazione aumenta nel caso in cui il dente venisse sottoposto a pressioni, o a caldo e freddo. La pulpite causa un mal di denti acuto, ed è uno dei dolori più forti a cui è soggetto l’uomo.

Solitamente si riesce a calmare tramite la somministrazioni di analgesici, ma in molti casi è necessario l’intervento da parte di un dentista per eliminare il dolore.

La pulpite ed il seguente mal di denti è la causa principale degli interventi d’urgenza in uno studio dentistico; il dentista in questi casi esporta la polpa infiammata dal canale radicolare, per poi richiuderlo utilizzando appositi materiali; tale intervento viene effettuato in anestesia locale, quindi se avete paura del dentista non vi preoccupate, è più forte il mal di denti di una semplice iniezione di anestesia che renderà il lavoro del dentista veloce ed indolore.

Un altro tipo di manifestazione del mal di denti è causato dalla gengivite: l’infiammazione del tessuto parodontale porta un dolore persistente, e tale dolore viene generato dalla pressione di tale tessuto. Talvolta la causa di questo dolore è un errato uso di uno spazzolino con setole troppo dure.

Altre volte il mal di denti è causato dall’uso di uno spazzolino con setole troppo dure e con uno spazzolamento troppo insistente e con una pressione troppo elevata sul dente, questo causa una ritrazione della gengiva in prossimità del colletto dentale, questo aumenta la sensibilità al caldo e al freddo, riflettendosi come mal di denti. La soluzione a questo tipo di dolore è la sostituzione dello spazzolino con uno a setole morbide e con una pressione più moderata sui denti.

Sovente capita che il mal di denti sia causa di ascesso.

Le indicazione fornite dai dentisti in questi casi sono di assumere un antidolorifico all’occorrenza, e di prendere un appuntamento dall’ odontoiatra al più presto possibile.

Gli studi dei dentisti da noi recensiti sono esperti nella cura di queste patologie, contattali per far curare il tuo mal di denti.

mal di denti

Prendersi cura dei denti in Gravidanza

Quasi tutte le donne lo sanno ormai, il periodo di gravidanza influisce in modo negativo sulla salute dei denti, ed è proprio in questo periodo che occorre intensificare i controlli da parte un dentista per evitare di mettere in serio pericolo la salute dentale, sia della mamma che del bambino.

Secondo alcuni studi pubblicati di recente su un giornale di salute americano sembra esserci una diretta correlazione tra il numero di gravidanze e la salute dei denti, questo studio ha dimostrato che maggiori sono le gravidanza maggiore è il numero di denti persi.

Questa relazione è strettamente legata ad un solo fattore fondamentale: la mancanza di controlli dal dentista;  un numero sostanziale di donne si reca dal dentista esclusivamente dopo il terzo mese di gravidanza, poichè hanno paura delle radiografia e degli effetti che potrebbero avere sul bambino.

La malattia parodontale che più colpisce nella fase di gravidanza è la gengivite, questo poichè  la placca batterica aumenta nel periodo di gestazione e la sua composizione diventa più concentrata; un altro sintomo che si manifesta quasi a tutte le donne è il sanguinamento delle gengive accompagnato ad un dolore persistente in tale zona.

Questi processi batterici tendono ad aumentare poichè la donna in gravidanza ha una minore difesa immunitaria, e questo alimenta problemi e patologie di ogni genere, soprattutto nella cavità orale.

E’ dunque importantissimo rivolgersi ad un dentista prima e durante la gravidanza per sapere come affrontare nel migliore dei modi la salute dei denti in tale periodo.

Se non avete un dentista a cui rivolgervi prendete in considerazione gli studi dentistici da noi recensiti, sono tra i migliori per consigli e controlli dedicati sul come comportarsi per salvaguardare i denti durante  la gravidanza. Burundi .